Vanity Fair VF Networks

AD

News News

Ecco i vincitori del Porada International Design Award 2016

Sei vincitori per il concorso promosso da Porada e POLI.design con il patrocinio di ADI. Franca Rottola

Sono stati proclamati i sei vincitori del Porada International Design Award 2016, concorso promosso da Porada e POLI.design, Politecnico di Milano, con il patrocinio di ADI, Associazione per il Disegno Industriale. Il concorso dedicato a progettisti e creativi italiani e stranieri, singoli o in gruppo, riguardava quest'anno la creazione di concept innovativi per diverse tipologie di appendiabiti, da parete o da terra, attrezzati o attrezzabili. Sei i vincitori, tre nella categoria Professionisti e tre in quella Studenti.

Per la categoria Professionisti il 1° premio è stato assegnato a The Swaying Bamboo di Bogdan Bondarenko e Yuliia Fedorenko (Ucraina), una composizione modulare con doppia funzione di appendiabiti e cappelliera con struttura ispirata alla conformazione della canna di bambù, premiato dalla giuria per la semplicità d’uso, la versatilità nell’attribuzione di funzioni accessorie e l’ispirazione alla morfologia del mondo vegetale; il 2° premio, Simple Tree di Andrey Fabishevskiy e Sofia Solomko (Russia), e il 3° premio, Planet di Gianni Stefan (Italia). Per la categoria Studenti: 1° premio, Arborem di Davide Mazza (Politecnico di Milano), che ha ideato un appendiabiti freestanding in legno massello, premiato dalla giuria per l’essenzialità e il senso della misura; il 2° premio, Add di Camilla Algisi (Politecnico di Milano) e il 3° premio Pixel di Giulia Di Benedetto (Politecnico di Milano). Assegnate anche due menzioni speciali ai progetti Simbiosi di Giacomo Zanella (Italia), per la categoria Studenti, e Tulipano di Mariia Surkova e Maksim Nizov (Russia), per la categoria Professionisti. Fattori determinanti nella valutazione dei progetti sono stati l’originalità, il grado di innovazione e ricerca di nuove soluzioni progettuali riferite alla lavorazione del legno massello, la sperimentazione sui materiali e le finiture superficiali e la capacità dei progetti di definire e anticipare scenari d’uso di concept innovativi nell’utilizzo del mobile in legno e del complemento d’arredo contemporaneo, con particolare attenzione alle tipologie, tecnologie e morfologie. Il nuovo appuntamento sarà al prossimo Salone del Mobile per il lancio dell’edizione 2017 del Concorso.

 

 

www.porada.it

www.polidesign.net/it/Porada2016